Finalmente Papá Bis

Olivia é nata due settimane fa. Sta benissimo e, come per tutti i neonati, la sua vita per il momento ruota intorno a tre principi cardini: pappa, cacca e nanna. La mamma sta bene e anche Sam sta bene. Pure io sto bene. Stiamo tutti bene. Ci si abitua all’essere in quattro, si aggiusta e setta la vita intorno a questa nuova creaturina. Anche Sam si sta abituando all’idea che ora é un big brother, un fratellone, di una sorellina moretta e pelosetta. Che non ha denti e che piange quando vuole il milk, milk.

A lui piace il suo nuovo ruolo di big boy, e non piú di baby della casa, ma non sono sicuro che Sam abbia totalmente accettato, e forse neanche ancora capito, il resto delle implicazioni per lui. Ci vorrá tempo. Questo cambiamento lo rende a volte nervoso e incontenibilmente monello. Meno attenzioni, meno tempo esclusivo. Era tutto prevedibile. Nonostante noi stiamo facendo del nostro meglio per dublicare attenzioni, tempo e risorse cosí che lui ne risenta meno.

Prima che nascesse Olivia, mi avevano, anzi ci avevano, avvisato: il problema principale legato alla nascita del secondo figlio é il primo figlio. Il problema sembrava essere piú grande prioprio nel caso in cui il primogenito era un maschietto e il secondogenito una femminuccia. Esattemente il mio scenario. E lo capisco. E lo vedo ora. In fondo baby Olivia, come ho detto prima, per ora si limita a mangiare, fare la cacca e dormire. Not a big issue. In piú si trasporta come un pacchetto…sú, giú, a destra, a sinistra, bla bla bla. Gestire Sam in effetti sta diventando piú complicato.

Di consigli sul cosa fare e non fare quando nasce un secondo figlio, su cosa é giusto e cosa é errato, ce ne sono tanti. Questi sono solo un paio di esempi di articoli trovati in rete, Bambinopoli.itIoDonna.itEducazioneEmotiva.it e Parents.com. Ho anche letto su libri e riviste in merito all’argomento ma credo sia davvero difficile stabilire un vademecum generico che funzioni per tutti.

Sam non si mostra geloso nei confronti della piccola Olivia, anche se in rarissime circostanze ha detto “I don’t like baby Olivia”. L’attegiamento di Sam ha iniziato a cambiare un paio di settimane prima della nascita della sorellina e in particolare il suo modo di fare é diventato talvolta ostile nei confronti della mamma.

In generale in questi giorni fa cose un pó sciocche che non faceva prima, tipo mettere il sapone liquido per la mani sul suo spazzolin e fingere di lavarsi i denti col sapone oppure mangiucchiare la carta!! É anche il periodo dei “why?” e dei “why not?” o anche dei “no” a tutto. Ah, e un’altra cosa: compie azioni pericolose con maggiore disinvoltura e sfacciataggine. Chiaramente si vuole mettere in mostra e molto probabilmente lo fa per attirare la nostra attenzione.

Oggi é stata una giornata intensa. Sia il grande sia la piccola dormono. Buon weekend.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi posso inviarti un'email di notifica non appena scriverò nuovi post.

Si, va bene?! Allora registrati qui. Grazie!

Lascia il tuo commento